Skip to content

GiùCinema

In questa pagina alcune pellicole che consigliamo per approcciarsi correttamente con la diversità

————————————————————————————————————————————————-

Basta guardare il cielo
Titolo originale:
“The Mighty”
regia di:
Peter Chelsom
Anno e paese:
1998, Stati Uniti
Principali interpreti:
Harry Dean Stanton; Gena Rowlands; Elden Henson; Kieran Culkin; Sharon Stone; Gillian Anderson; Meat Loaf; James Gandolfini
Trama:
Kevin Dillon è affetto da una rara sindrome e insieme a sua madre si trasferisce nella casa accanto a quella dove abita Maxwell Kane con gli anziani nonni. Max ha tredici anni e l’aspetto di un gigante, è lento a scuola e non riesce ad adattarsi. Max e Kevin sono degli esclusi che, incontrandosi si costruiscono una nuova vita.

————————————————————————————————————————————————-

Le chiavi di casa
Titolo originale:
“Le chiavi di casa”
regia di:
Gianni Amelio
Anno e paese:
2004, Italia
Principali interpreti:
Andrea Rossi; Kim Rossi Stuart; Charlotte Rampling; Pierfrancesco Favino
Trama:
Gianni, un giovane uomo come tanti, dopo anni di rifiuto, incontra per la prima volta, su un treno che va a Berlino, suo figlio Paolo, quindicenne con gravi problemi ma generoso, allegro, esuberante. Il loro soggiorno in Germania e poi un imprevisto viaggio in Norvegia fanno nascere tra i due un rapporto fatto di scontri, scoperte, misteri e allegria. Dopo tanti anni finalmente riusciranno a conoscersi e scoprirsi lontani da casa.

————————————————————————————————————————————————-

Non guardarmi non ti sento
Titolo originale:
“See No Evil, Hear No Evil”
regia di:
Arthur Hiller
Anno e paese:
1989, Stati Uniti
Principali interpreti:
Richard Pryor; Gene Wilder; Joan Severance; Anthony Zerbe; Kevin Spacey
Trama:
Un’insolita coppia d’amici, uno sordo e l’altro cieco, sono gli unici testimoni di un omicidio. La polizia e i relai colpevoli sono sulle loro tracce. “Delitto! il sordo non ha visto, il cieco non ha sentito. eppure sono gli unici testimoni”.

————————————————————————————————————————————————-

Si può fare
Titolo originale:
“Si può fare”
regia di:
Giulio Manfredonia
Anno e paese:
2008, Italia
Principali interpreti:
Claudio Bisio, Anita Caprioli, Bebo Storti, Giuseppe Battiston, Giorgio Colangeli, Carlo Giuseppe Gabardini, Pietro Ragusa, Maria Rosaria Russo
Trama:
Nello, un imprenditore milanese che ha perso la propria posizione, si ritrova a dirigere una cooperativa di ex pazienti di ospedali psichiatrici, dopo l’entrata in vigore della legge Basaglia. Credendo fortemente nella dignità del lavoro, Nello spinge ogni socio della cooperativa a imparare un mestiere per sottrarsi alle elemosine dell’assistenza, inventando per ciascuno un ruolo incredibilmente adatto alle sue capacità ma finendo per scontrarsi con inevitabili quanto umanissime e tragicomiche contraddizioni.

————————————————————————————————————————————————-

Il mio piede sinistro
Titolo originale:
“My left foot”
regia di:
Jim Sheridan
Anno e paese:
1989, Gran Bretagna
Principali interpreti:
Brenda Fricker, Alison Whelan, Kirsten Sheridan, Declan Croghan, Cyril Cusack, Adrian Dunbar, Eanna Macliam, Ray Mcanally, Ruth Mccabe
Trama:
A Dublino nel 1932, Christy Brown, appena nato, è vittima di una paralisi che gli impedisce di parlare e di muoversi: i medici al riguardo esternano pessimistiche previsioni sulla possibilità di sopravvivenza di Christy che, malgrado questo handicap, viene ben accettato da tutta la numerosa ma povera famiglia. Con il trascorrere degli anni Christy sorprende i familiari per i suoi tentativi di comunicare con il piede sinistro. Successivamente, a diciassette anni, gli viene offerta l’occasione di essere curato dalla dottoressa Eileen Cole: con l’intervento di questa specialista Christy compie consistenti progressi che gli consentono di ottenere un notevole successo come pittore…

————————————————————————————————————————————————-

Perdiamoci di vista
Titolo originale:
“Perdiamoci di vista”
regia di:
Carlo Verdone
Anno e paese:
2004, Italia
Principali interpreti:
Carlo Verdone; Asia Argento; Aldo Maccione; Sonia Gessner; Natalia Bizzi; Claudia Poggiani; Alessandro Cecchi Paone
Trama:
Gepy Fuxas è il freddo conduttore di Terrazza italiana, un talk show all’insegna del cinismo e dell’audience a ogni costo. Mentre affronta con i suoi sistemi abituali il tema dell’handicap, viene provocato e svergognato in diretta da una giovane paraplegica, Arianna. Questa esperienza contribuisce alla nascita di un difficoltoso rapporto di profonda amicizia tra i due.

————————————————————————————————————————————————-

In & Out
Titolo originale:
“In & Out”
regia di:
Kevin Kline
Anno e paese:
1998, USA
Principali interpreti:
Kevin Kline, Joan Cusack, Tom Selleck, Matt Dillon, Debbie Reynolds
Trama:
Nel discorsetto per l’assegnazione dell’Oscar l’attore Cameron Drake (Dillon) ringrazia Howard Brackett (Kline), già suo professore al liceo, rivelandone l’omosessualità. Scoppia il finimondo nella cittadina dove Brackett abita e insegna, stimato da tutti, anche perché sta finalmente per sposare, dopo anni di casto fidanzamento, Emily (Cusack). L’insegnante entra in crisi e, aiutato da uno spregiudicato giornalista gay (Selleck), trova il coraggio dell’“out”. Scritta con garbo arguto e astuto da Paul Rudnick, che s’ispirò al discorso tenuto da Tom Hanks quando vinse il 2° Oscar con Forrest Gump, è una commedia che, nel trattare il tema dell’omosessualità, fa lo slalom tra coraggio civile e banalità, stereotipi e incongruenze. Bella compagnia di attori. Di grande spasso la scena in cui Kline balla “I will survive” di Gloria Gaynor, leggendo il manuale Exploring Your Masculinity. Alla cerimonia degli Oscar compaiono Whoopi Goldberg e Glenn Close.

————————————————————————————————————————————————-

Invictus: l’INVINCIBILE
Titolo originale:
“Invictus”
regia di:
Clint Eastwood
Anno e paese:
2009, USA
Principali interpreti:
Morgan Freeman, Matt Damon, Robert Hobbs, Langley Kirkwood, Tony Kgoroge, Matt Stern, Patrick Lyster, Penny Downie, Patrick Mofokeng, Julian Lewis Jones, Marguerite Wheatley, Leleti Khumalo, Sibongile Nojila, Bonnie Henna, Shakes Myeko, Robin Smith, Scott Eastwood, Grant Roberts
Trama:
Sconfitto l’apartheid, Nelson Mandela, capo carismatico della lotta contro le leggi razziali, diventa presidente del Sudafrica grazie alle libere elezioni. Anche il mondo dello sport viene coinvolto dall’evento: il Sudafrica si vede assegnato il mondiale di Rugby del 1995 e sulla scena internazionale ritornano gli Springboks, la nazionale sudafricana dagli anni ‘80 bandita dai campi di tutto il mondo a causa dell’apartheid. Il rugby, infatti, è sempre stato lo sport più seguito dagli Afrikaner e ai cittadini sudafricani di colore veniva riservato negli stadi un misero settore, di solito occupato per tifare la squadra avversaria. In occasione della cerimonia di apertura del campionato mondiale, l’ingresso in campo del presidente Mandela che indossa la maglia di jersey degli Springboks segna un passo decisivo nel cammino verso la pace tra bianchi e neri. A collaborare con lui a questo progetto di integrazione e pacificazione attraverso lo sport, Francois Pienaar, il capitano della nazionale Sudafricana.

————————————————————————————————————————————————-

Alla luce del sole
Titolo originale:
“Alla luce del sole”
regia di:
Roberto Faenza
Anno e paese:
2004, Italia
Principali interpreti:
Luca Zingaretti, Alessia Goria, Corrado Fortuna, Giovanna Bozzolo
Trama:
Chiamato dal vescovo di Palermo a occuparsi della parrocchia di un quartiere alle porte della città, Brancaccio, dove era nato, in meno di due anni Giuseppe Puglisi era riuscito a costruire un Centro di accoglienza. Qui, coadiuvato da un gruppetto di giovani volontari, lottava giorno dopo giorno per salvare dalla perdizione decine di piccoli innocenti. Presto capì che per incidere in quel tessuto disgregato bisognava fare e dare di più. Fare e dare di più significava scontrarsi contro l’inerzia del potere locale: per avere una rete fognaria, una scuola, un distretto sanitario, tutte cose che a Brancaccio mancavano da sempre. Inevitabilmente il suo percorso lo porta a entrare in conflitto con gli interessi del potere mafioso…